Lunedì, 17 Dic 18

Tu sei qui:

La bara di Marcello bagnata dalle lacrime

Mai visto nulla di così straziante: il pianto inconsolabile di parenti, amici e anche di chi non ha mai conosciuto quel ragazzo bello, solare e pulito ha accolto nella chiesa madre la salma del 23enne. Alle ore 15:00 i funerali

L'arrivo della bara

Ieri sera anche i muri della chiesa madre piangevano. La bara di Marcello adagiata davanti all’altare, il papà Pasquale e la sorella Clarissa storditi, distrutti, svuotati… E le lacrime, tante lacrime, di parenti, amici, ma anche di chi quel ragazzo bello, solare e pulito non lo ha mai conosciuto e di cui si è forse innamorato proprio in questa tragica circostanza come tutti quelli che, invece, hanno avuto la fortuna di conoscerlo e frequentarlo fino a quando una terribile tragedia non lo ha portato via dieci giorni fa.

Mai visto nulla di così straziante. Il pianto inconsolabile di tanti ragazzi, gli occhi gonfi di dolore, il dramma sulla pelle, dentro e fuori la chiesa madre. Anche sulla Piazza, dopo quattro giorni di festa, era improvvisamente calato il lutto. I locali chiusi, la musica spenta, le poche persone presenti parlavano solo di lui, di Marcello Cucciniello, che a soli 23 anni ha fatto in tempo ad entrare nel cuore di tutti e a squassarlo di dolore. Le sue foto all’ingresso della chiesa parlano per lui, dicono tutto di lui.

Ieri sera decine, centinaia di persone hanno atteso l’arrivo della bara per abbracciare Marcello e la sua famiglia, per sfogare il dolore che da oltre una settimana era imprigionato nel cuore e che aveva bisogno di uscire, per dare sollievo, quel sollievo che aiuta ad uscire da vicende terribili e laceranti come questa.

Gli amici e padre Christian Sciaraffa hanno vegliato sulla salma di Marcello che nel primo pomeriggio di oggi, alle ore 15:00, riceverà l’ultimo saluto prima del viaggio finale, un viaggio che il 23enne che avrebbe dovuto fare fra molti e molti anni ancora e che il destino, a volte davvero difficile da accettare, gli ha riservato così presto.

E-mail Stampa PDF

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna