Tu sei qui: Home
Testi ministeriali in distribuzione da lunedì alla libreria “Volta Pagina”

Testi ministeriali in distribuzione da lunedì alla libreria “Volta Pagina”

Stilato il calendario ufficiale, la consegna avverrà nella settimana entrante secondo giorni prestabiliti: lunedì prime, martedì seconde, mercoledì terze, giovedì quarte e venerdì quinte. Casillo e Battista gli unici “nonni vigili”. Lunedì parte il doposcuola ad Alvanite e mercoledì i laboratori di lettura in biblioteca

Cerchia e Picariello assunti all’Ufficio tecnico

Cerchia e Picariello assunti all’Ufficio tecnico

I due architetti hanno vinto la selezione per l’assunzione a tempo indeterminato e part-time al Comune di Atripalda

Centro servizi alla Xenus in affitto con… riscatto

Centro servizi alla Xenus in affitto con… riscatto

L’azienda di ricerca farmaceutica è intenzionata a non mollare. Intanto, sono partite le lunghe procedure di approvazione del Piano urbanistico ed entro venerdì si depositano le liste dei candidati alla Provincia: in corsa anche Tuccia (Pd), Moschella (Fi) e forse anche Spagnuolo (Sc) e Iannaccone (Udc)

Parcheggi, almeno uno su cinque non paga

Parcheggi, almeno uno su cinque non paga

Senza i “vigilini” la vendita dei grattini è calata del 20%, ma il Comune incassa circa 1.200 euro in più al mese. Spesi circa 132mila euro per 16 parcometri

Stamattina tutti in classe

Stamattina tutti in classe

Iniziato il primo giorno di scuola per oltre 1.900 alunni. La “Masi” di via Pianodardine e la “Adamo” di via San Giacomo saranno interessate a breve da importanti interventi di ristrutturazione. Le perplessità e le certezze del dirigente Parziale. Gli auguri di buon anno scolastico del sindaco e della consigliera delegata

Tirone: «Gli Atripaldesi sono bravi solo a lamentarsi»

Tirone: «Gli Atripaldesi sono bravi solo a lamentarsi»

L’ex arbitro e storico organizzatore dello “Stracittadino”, che aveva lanciato l’idea di creare un’unica grande società calcistica, getta la spugna: «A parole in tanti hanno detto che era un’ottima iniziativa, ma nei fatti accade esattamente il contrario. E le scuole calcio litigano per accaparrarsi gli iscritti...»

NEWS

Lettera di Natale ai genitori

Uno fra i tanti messaggi scritti dagli alunni della Primaria

Cari genitori, il Natale è vicino e dovremmo viverlo pensando che è un giorno molto importante per tutta l’umanità. In tutti gli uomini, anche quelli più cattivi, potrebbe nascere qualcosa d’intenso: l’amore. Il Natale è una festa che si celebra con luce e colori per annunciare la nascita del nostro Salvatore. Però c’è anche chi non potrà festeggiarlo come noi, con gioia e con regali, ma solo con il cuore e con l’amore che prova per Gesù. Molte persone non hanno una vita tranquilla e serena e questa lettera è rivolta proprio a coloro che soffrono, che vivono in paesi in guerra o che non hanno i genitori e vengono maltrattati: perché possa suscitare in loro un po’di felicità. Vederli con un sorriso sarà difficile…se solo potessi fare qualcosa! A Natale desidererei essere felice, perché viene una sola volta l’anno e voglio godermelo, ma davanti agli occhi ho sempre loro, quei bambini che vivono in Africa e non hanno da mangiare. Si fanno continuamente raccolte di soldi per questi poverini, ma a che serve se nessuno comprende che per aiutarli dobbiamo diffondere la pace nel mondo? Le guerre sono bruttissime. Se ci fosse la pace, il mondo sarebbe un luogo fantastico. Invece è come se fosse diviso in due grandi blocchi: uno pacifico e un altro violento. Se entrambi si unissero, insieme, formerebbero un universo migliore, dove l’uno possa contare sull’altro. Per far sì che questo avvenga dobbiamo far capire alla gente cattiva che non bisogna uccidere per ottenere qualcosa. La cattiveria è una cosa che da alcune persone è difficile mandare via; tuttavia, se ci mettessimo l’impegno necessario, tutto potrebbe accadere! Mamma, papà, in un giorno così speciale per me, chiunque dovrebbe avere la possibilità di diventare buono perché sta per nascere Gesù! L’albero è splendente con le mille sue lucette colorate; Maria e Giuseppe nel presepe sono contenti perché saranno allietati dal Bambinello Divino. Nel mio cuore sento già un coro di angeli che cantano: “Venite è nato il Salvatore… Pace agli uomini di buona volontà!” W IL NATALE!

La vostra Serena (Guerrera)

E-mail Stampa PDF

Aggiungi commento