Lunedì, 20 Mag 24

Tu sei qui:

Parco delle acacie in pessime condizioni, bimbo cade dalla bici

Trasporto in ospedale per un ragazzino di 9 anni che ha subito un trauma alla caviglia

«Prima o poi doveva accadere», questo uno dei commenti più teneri registrati nel pomeriggio di ieri da parte dei frequentatori di parco delle acacie. Un bimbo di nove anni, infatti, ha avuto un incidente con la sua bici ed è stato necessario il trasporto in ospedale effettuato da un’autoambulanza della Misericordia di Atripalda giunta immediatamente sul posto. Umberto, questo il nome del bambino, stava pedalando la sua bici nel parco quando ha perso il controllo ed il suo piede è rimasto incastrato nei raggi della ruota. Molto probabilmente si è verificata una distorsione, ma gli esami radiografici a cui il bimbo sarà sottoposto saranno in grado di determinare l’entità esatta del trauma. «E’ molto rischio andare in bici nel parco - commenta amaramente una signora - perché la pavimentazione è molto rovinata, ci sono tante buche e alcuni tombini sono pericolosi (come quello nella foto, ndr.). Così come le giostrine sono ancora transennate e ciononostante alcuni bambini le utilizzano ugualmente col rischio di farsi del male. Credo che l’Amministrazione debba intervenire al più presto perché con l’arrivo della stagione estiva il parco comincerà ad essere sempre più frequentato da bambini. Spero tanto che ad Umberto - conclude la signora - non sia accaduto nulla di grave».

E-mail Stampa PDF

Commenti  

 
#4 un amico di peppo 2015-06-21 08:45
DAI UMBERTO!
 
 
#3 Si sapeva 2015-06-20 21:43
Cari amministratori, si sapeva che prima o poi qualcuno si sarebbe fatto male seriamente frequentando il parco delle acacie a causa della pavimentazione distrutta dai camion degli ambulanti del mercato settimanale del giovedi, mi dispiace per il bambino che e' caduto con la bicicletta e si e' fatto male finendo in ospedale, un mio auguro per il piccolo Umberto e che guarisca al piu' presto; Sicuramente il comune non risarcira' i danni subiti da Umberto, perche' se si va' in tribunale, il comune dira' per mezzo del proprio avvocato che nel parco delle acacie e vietato andare in bicicletta e ciclomotori, divieto che c'e' anche per la villa comunale Don Peppe Diana e la piazza Umberto I°, sicuramente il comune pagherebbe i danni se una persona inciampa nella pavimentazione e cadendo si fa' molto male e finisce in ospedale; Davvero mi dispiace per il piccolo Umberto, gli auguro e spero che il comune gli risarcisca il danno subito senza fare una causa in tribunale; Cari amministratori, questo che e' successo oggi al piccolo Umberto, sia di monito e vi faccia meditare e trovare un' altra soluzione per lo spostamento del mercato settimanale del giovedi, solo il pensiero di un suo ritorno in piazza Umberto I° mi fa' stare male, chissa' quando i camion e tutto il resto danneggeranno la pavimentazione, quante persone si faranno male inciampando e cadendo sulle piastrelle danneggiate della pavimentazione, la vedete ora senza il mercato in che condizioni versa la pavimentazione con moltissime piastrelle saltate e che si muovono quando ci si cammina sopra, immaginate quando arrivera' il mercato cosa succedera', quindi per cortesia riportate il mercato settimanale del giovedi il piu' lontano possibile dal centro di Atripalda.
 
 
#2 un genitore 2015-06-20 20:19
Ma chi dovrebbe controllare queste anomalie?
 
 
#1 residentediviappia 2015-06-20 20:16
E adesso chi paga?
Paghiamo noi cittadini di sicuro. Vedremo prima cosa succede con questo piccolo, poi ci regoleremo.