Venerdì, 07 agosto 20

Tu sei qui:

Mons. Barbarito ringrazia Enzo Angiuoni

Mons. Barbarito

Caro Signor Angiuoni,

ritornato a Roma dopo le ferie trascorse ad Atripalda, sento il dovere di ringraziarla sentitamente del prezioso dono fattomi in occasione del Convegno per la presentazione dl libro del professor Raffaele La Sala “Atripalda, storie e immagini dal ‘900”. Grazie alla sua generosità è stato possibile realizzare questa pubblicazione che onora il nostro paese natio e ce ne fa apprezzare la storia e le nobili tradizioni. Ho sempre tenuto in alto conto quanto lei ha fatto per abbellire le chiese ed altri monumenti di Atripalda, a prova del suo amore e della sua fierezza di sentirsi figlio di questa città. Il convegno fu un successo, confermato dalla partecipazione di tanta gente. Per me è stata anche una gradita occasione di rivederla dopo alcuni anni e confermarle la mia stima ed amicizia. Lei di certo fa onore ad Atripalda con la sua laboriosità, lo spirito imprenditoriale ed il successo. Prego il signore di conservarla ancora per molti anni all’affetto dei suoi cari e di tutti gli atripaldesi. Come mi accennò il parroco Don Enzo De Stefano, lei sarebbe disponibile a dare un ulteriore contributo per completare il restauro della nostra bella e monumentale Chiesa Madre, a devozione del santo patrono San Sabino. Sono sicuro che al momento opportuno possiamo contare sul suo aiuto. Da parte mia ho avviato la procedura per ottenere dalla Santa Sede la concessione del titolo di “Basilica Pontificia Minore” al tempio che custodisce l’ipogeo dei martiri e si pone come uno dei più importanti monumenti archeologici della Campania. Speriamo di riuscirci con l’aiuto di Dio, non sarà facile ma vale la pena tentare. Se viene a Roma, mi sentirò onorato di una sua visita. Le rinnovo le mie congratulazioni ed auguri di nuovi e gratificanti traguardi per la sua azienda e la sua attività. La saluto cordialmente

Mons. Luigi Barbarito

Nunzio Apostolico

E-mail Stampa PDF

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna