Martedì, 19 Mar 19

Tu sei qui:

Sabato mattina si inaugura la “Casa dell'acqua”

All’ingresso del mercatino rionale di largo Orta entrerà in funzione un erogatore di acqua al costo di cinque centesimi al litro attraverso schede prepagate

L'erogatore è videosorvegliato

L'amministrazione comunale di Atripalda invita la cittadinanza a partecipare all'inaugurazione della prima “Casa dell'Acqua”. Sabato 3 ottobre alle ore 10:30 presso il mercatino rionale di c.da Santissimo sarà presentata questa nuova iniziativa che ha una duplice funzione, sociale e ambientale.

Il Comune di Atripalda è in prima linea per la salvaguardia dell'ambiente e la riduzione dei rifiuti, la "Casa dell'acqua" è l'ennesimo servizio che viene attivato per raggiungere entrambi gli obiettivi. L'Italia detiene il primato europeo di consumo di acqua minerale in bottiglia, la confezione (in bottiglie di plastica) e il trasporto (principalmente su gomma) hanno enormi ripercussioni sull'ambiente, in termini di produzione di grosse quantità di gas serra e di rifiuti.

Per rendere l'idea per la produzione di una bottiglia di plastica da 1,5 litri occorrono 0,7 litri di acqua, 0,8 grammi di petrolio per la produzione e 20 grammi di petrolio per il trasporto. I cittadini che si recano con le proprie bottiglie alla casa dell'acqua, mentre fanno del bene all'ambiente, scelgono acqua dalle qualità organolettiche superiori, perché si affidano alla stessa acqua del “rubinetto di casa” sempre fresca controllata e più pura. Infatti attraverso l'utilizzo di filtri di alta qualità l'acqua assume un sapore più gradevole ed è garantita dai cicli di pulizia automatici delle linee. Ma soprattutto questa acqua è molto più economica di quella acquistata in bottiglie, un litro costa solo 5 centesimi cosa che consente un importante risparmio per i cittadini che vivono un periodo di forte crisi economica. Senza contare il risparmio in termini di costi di smaltimento delle materie plastiche.

La società Sinergy-Italia, leader nel settore, che offre il servizio attraverso una costante manutenzione degli impianti e le continue analisi, garantisce la qualità dell'acqua erogata. L'approvvigionamento avviene tramite schede prepagate che, attraverso sofisticati sistemi di monitoraggio offrono garanzie circa la corrispondenza tra costi e litri erogati. Abbiamo avviato tutti insieme un percorso che mira a ridurre la nostra l'impronta ecologica sul pianeta, a partire dalla raccolta differenziata dei rifiuti, abbiamo raggiunto grossi risultati. Sono certo che gli atripaldesi sapranno utilizzare al meglio questo servizio, che vorrei evidenziare è stato realizzato senza nessun costo di installazione per il nostro ente.

Antonio Prezioso (assessore all'ambiente)

L'erogatore è videosorvegliato L'erogatore è videosorvegliato

E-mail Stampa PDF

Commenti  

 
#3 complimenti 2015-10-03 09:23
ottima iniziativa complimenti prezioso
 
 
#2 Ugo 2015-10-03 08:12
Da quanto tempo non si controlla la qualità dell'aria ad Atripalda? Una amministrazione attenta all'ambiente effettuerebbe controlli almeno una volta all'anno. Soprattutto in prossimità delle scuole. Da noi niente di tutto questo. Andateci voi alla casa dell'acqua, chi vuole un'alternativa alla minerale può usare quella del rubinetto (e per non sentire l'odore del cloro - come suggerisce l'Alto Calore - basta farla riposare per una decina di minuti) o quella delle tante sorgenti sparse tutt'intorno.
 
 
#1 Alfredo 2015-10-02 13:15
Si sì l'amministrazio ne è in prima linea per la salvaguardia dell'ambiente con l'assessore Prezioso.
Nel fiume Sabato continuano a sversare liquami a discapito dei cittadini, il nucleo industriale con cdr annesso continuano a rilasciare nell'aria polveri e gas nocivi.
Ah sì ma la priorità di Atripalda è l'acqua minerale.
Ma fatela finita di dire e fare queste cavolate.
Abbiate il coraggio di vergognarvi un pochino.
 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna