Lunedì, 17 Dic 18

Tu sei qui:

Calcio, l’Abellinum aspetta il San Michele Solofra

Dopo il ripescaggio in Prima categoria, la squadra del presidente Cucciniello fa il suo esordio domani pomeriggio al “Valleverde - Aquino” confidando in un massiccio afflusso di pubblico

Il successo riportato in Coppa Campania contro il Parco Aquilone ha dato entusiasmo ai calciatori atripaldesi

Dopo l'antipasto Coppa Campania comincia il campionato per l'Abellinum Calcio (inserita nel girone E di Prima Categoria) che domani, domenica 11 ottobre, con inizio alle ore 15:30, affronterà al “Valleverde - G. Aquino” il San Michele Solofra.

Curiosamente, l'accoppiamento per la prima giornata è lo stesso dello scorso anno, ma a campo invertito.

Il successo riportato in Coppa Campania contro il Parco Aquilone ha dato entusiasmo ai calciatori atripaldesi oltre che buone indicazioni sullo stato di forma acquisito con la preparazione estiva.

Per l'esordio in campionato, mister Gianluca Della Rocca dovrà fare a meno di 3 giocatori che devono scontare squalifiche rimediate nella passata stagione, quali Berardino, Pellecchia e Sabino Ciaramella. Non si sa ancora se saranno risolti i problemi burocratici per l'impiego di Adriano Festa e ci sono dubbi sull'utilizzo degli acciaccati Nocera, Nappa e Salvatore Ciaramella. Ad ogni modo, la rosa allestita dal presidente Alfredo Cucciniello, da Filomeno Pelosi e Marco Trasente è ampia ed offre adeguate garanzie.

L'avversaria di turno è una delle squadre più quotate del girone: la squadra allenata da Francesco De Stefano, conosciuto negli ambienti col nomignolo “Pelè”, è stata l'anno scorso a lungo nelle posizioni di testa per poi registrare una flessione nel finale che le ha precluso l'accesso ai play off. La squadra della città conciaria è stata molto rinnovata, con le cessioni del bomber Liotti al Montella e del fantasista Calienno alla Galluccese; alcuni giocatori sono poi passati all'altra squadra solofrana, l'Hispanika. Proprio il derby di Solofra disputato in Coppa Campania ha, però, evidenziato quanto già si sapeva a riguardo del San Michele: una squadra assai solida in difesa, con qualche difficoltà nell'andare in rete.

In casa Abellinum si è fiduciosi e si attende con ansia il debutto in un campionato che offre tanti spunti: la voglia di riscatto dei dirigenti e dei calciatori confermati; la voglia di far bene dei nuovi acquisti; la novità in panchina col semidebuttante allenatore Gianluca Della Rocca che ha solo da pochi mesi smesso i scarpini da gioco per indossare la tuta di trainer.

In casa verdeblu si confida in un massiccio afflusso di pubblico ad un campo Valleverde che di giorno in giorno si presenta più efficiente.

La società di Via Salvi non pensa però soltanto alla prima squadra e sta lavorando ad un progetto a 360 gradi, con l'allestimento di un buon settore giovanile, che punti a far crescere i ragazzi non soltanto dal punto di vista calcistico, considerandoli persone e non merce, sforzandosi di offrire elementi di formazione generale e complessiva. Sono diversi i campionati ai quali l'Abellinum parteciperà col suo vivaio; il primo impegno è quello della squadra juniores, affidata a Gianluigi Festa, che può contare su una rosa molto giovane, composta soprattutto da atleti della categoria allievi; anche gli juniores faranno il debutto in campionato domenica 11 ottobre; avversaria di turno al “Valleverde - G. Aquino” il Carotenuto Mugnano.

L'accoppiamento per la prima giornata è lo stesso dello scorso anno, ma a campo invertito

E-mail Stampa PDF

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna